Associato al conto corrente, l’azienda ha una o più carte di credito che si possono usare nelle attività del circuito.

Se il titolare di un’azienda prenota un tavolo in un ristorante “Senza soldi”, per esempio, alla cassa potrà pagare con la carta di credito del circuito.

Ma potrà anche fornire carte di credito aziendali ai propri dipendenti per le loro trasferte o per ricominciare a dare loro dei premi di produzione.

Oppure potrà fornire carte di credito personali ai propri familiari.

Se l’azienda possiede più carte di credito, potrà amministrarle come meglio crede: in piena condivisione, oppure assegnando una parte dei suoi crediti a ciascuna carta.

Eccone un esempio:

carta di credito