I punti sconto sono un’iniziativa di marketing interno al mondo “Senza soldi”, un’iniziativa improntata sulla solidarietà.

Se un’azienda A concede 300,00 euro di sconto ad un’azienda B, l’azienda A matura il diritto di ricevere altrettanto da un’azienda C. L’azienda B matura il dovere di dare lo stesso beneficio ad un’azienda D.

Questa condizione non è un vincolo contrattuale, ma un’indicazione di solidarietà che diamo ad ogni azienda iscritta al circuito.

I punti sconto, poi, possono essere convertiti in forma cartacea e spesi nei negozi “Senza soldi”.

Anche i negozi “Senza soldi” hanno la facoltà di accettare una percentuale di buoni sconto sul prezzo finale, scegliendola liberamente in base alle loro esigenze.